Decidiamolo Insieme

Il buon esempio parte dal basso. Con noi la democrazia si evolve!
Fabio D'Anna

Non cambierai mai le cose combattendo la realtà esistente.
Per cambiare qualcosa costruisci un modello nuovo che renda la realtà obsoleta.
Buckminster Fuller

Tecnologie

  • Decidiamolo Insieme sceglie Telegram

    Decidiamolo Insieme sceglie Telegram

    Perche' Telegram e' meglio di WhatsApp

    di Fabio D'Anna
    Telegram batte WhatsApp su ogni aspetto chiave di un’app di messaggistica, anche se per il momento WhatsApp è il più diffuso. Telegram sta comunque recuperando velocemente terreno e siamo pronti a scommettere che alla fine vincerà la sfida.

    Registrazione intuitiva e contatti facilmente reperibili

    Telegram non richiede nulla eccetto il numero di telefono e mostra in automatico i vostri contatti che già utilizzano Telegram, ma oltre a queste opzioni già presenti in WhatsApp, potremo aggiungere un username al nostro contatto, così da essere visibile in un'eventuale ricerca globale. Possiamo anche chattare con una persona conosciuta online senza condividere alcun numero di telefono. Inoltre possiamo condividere o aggiungere sul nostro sito/blog il link https://telegram.me/username, che se cliccato aprirà automaticamente sulla piattaforma in uso una finestra di chat Telegram con l'username specificato.

    Disponibile su qualsiasi piattaforma (altro che WhatsApp Web)

    Potete avere più piattaforme sincronizzate con le quali inviare e ricevere messaggi ai vostri contatti. Esiste inoltre un programma apposta per PC Windows, OSX e Linux, oppure una versione web avanzata (altro che quella di WhatsApp) che necessita unicamente di un browser.Stesso discorso vale per iPhone e Windows Phone. Inoltre riceverete sempre un messaggio di avviso sul primo dispositivo registrato con Telegram con informazioni dettagliate sulla posizione ed eventualmente l’IP di chi si è connesso usando il vostro numero.
    Potrete inoltre facilmente disconnettere ogni altro dispositivo andando in "Impostazioni-Privacy e Sicurezza-Chiudi tutte le altre sessioni".

    Condivisione quasi senza limiti

    Con WhatsApp è possibile inviare foto, video, file audio, posizione attuale e contatti fino ad un massimo di 16 MB (se possibile il file verrà compresso per rientrare nel limite). Con Telegram è possibile inviare qualsiasi file, ripeto, qualsiasi file, entro 1 GB, ovvero 1024 MB, 64 volte il limite massimo imposto da WhatsApp.
    Questo permette di usare Telegram per la comunicazione e i trasferimenti sicuri di qualsiasi tipo di file di grosse dimensioni.

    Sicurezza ad altissimo livello

    Telegram punta tantissimo sulla sicurezza e promette di fornire un sistema gratuito di comunicazione dove sicurezza e privacy dei nostri dati sono al primo posto. Il confronto con WhatsApp è inutile, anzi, umiliante date le continue preoccupazioni degli esperti riguardo alle falle di sicurezza delle comunicazioni con questo servizio. Basti pensare a WhatsApp Sniffer (per ovvi motivi non vi forniamo il link), un’app sviluppata per dimostrare la scarsa sicurezza di WhatsApp, con la quale è possibile ricevere il contenuto (testo, ma anche foto o video…) dei messaggi inviati a chiunque sia connesso alla vostra stessa rete WIFI… A patto che la rete sia libera o protetta con chiave WEP, ma si parla pur sempre di un’app Android utilizzabile dal primo pinco pallino che non sa niente di sicurezza informatica.

    Gratis al 100% e senza pubblicità

    Telegram non è pensato per produrre profitti, non venderà mai pubblicità e non accetterà mai investimenti esterni. Non è in vendita. Telegram è guidato da persone il cui unico scopo è quello di fornire qualcosa di utile alla comunità.

    Non vi resta che scaricare Telegram ed iscrivervi al canale di Decidiamolo Insieme

    (*) [FONTE] liberamente ispirato dall'articolo di Mattia Mercato in ANDROIDPIT

    Utente: DANNA

    Pubblico
    visite 652
    del 19/11/2015

  •  

  • Seleziona altri Articoli

    Altri Articoli

    Tutti gli articoli

    Veicoli senza conducente
    Il nemico del mio amico non e' mio nemico
    Inguscio (Cnr): La ricerca pubblica aspetta la riforma, va data piu' autonomia agli enti
    Io Decido
    La solidarieta' non basta ma...

Registrati ora!!!

Download

Login - Accedi

 

In evidenza

Documenti - Argomenti articoli

Sostienici